Tour du Grand Paradis

Tour du Grand Paradis: la nuova data è il 10 aprile, definito il percorso

Dopo qualche giornata passata ad osservare un cielo “purtroppo” sempre più blu, il comitato organizzatore del Tour du Grand Paradis – Trofeo Renato Chabod, 1° Memorial Pierino Jocollè, ha deciso di posticipare la data della gara dal 27 marzo a domenica 10 aprile. L’inverno meteorologico è passato praticamente senza precipitazioni nevose anche in Valsavarenche, in Valle d’Aosta, e questo, al momento, condiziona la salita al rifugio Chabod, così come la presenza di ghiaccio in alcuni passaggi nelle successive parti del percorso.

Percorso che è stato definito in questi giorni dalla Guida Alpina Ilvo Martin e da Stefano Cerise.

CATEGORIA SENIORES MASTERS

Partenza in località Pravieux – Pessey (1834 mt.) alle ore 08:00 (con possibilità di 2 partenze scaglionate alle 7.45 e 8.00 ).

Nella prima parte si segue il sentiero estivo, arrivati all’alpeggio Lavassey 2195 m si prosegue verso il vallone di Montandaynè, a quota di 2650 m. circa 1° cambio d’assetto (tratto da percorrere a piedi) si arriva quindi nei pressi del rifugio F. Chabod (quota 2710 metri) 1° ristoro. 2° cambio d’assetto (inizio discesa). Si scende passando nei pressi dell’alpeggio di Laveciau e a quota 2350 metri 3° cambio d’assetto (cambio pelli – inizio seconda salita) a quota 2740 metri circa 4° cambio d’assetto (tratto da percorrere a piedi) arrivati a quota 2845 metri Testa di Moncorvé, 5° cambio d’assetto (salita con pelli) si arriva all’inizio del ghiacciaio del Gran Paradiso (3100 metri circa) 6° cambio d’assetto (inizio seconda discesa) si arriva al rifugio Vittorio Emanuele II (2734 metri) 7° cambio d’assetto (cambio pelli, inizio terza salita) cancello orario (2.30 h) 2° ristoro. Si risale sin sotto le pendici del Ciarforon (3000 mt circa) 8° cambio d’assetto (cambio pelli – inizio terza discesa). In leggera discesa si attraversa tutto il versante sotto la Monciair e i denti di Broglio per arrivare nella parte alta del vallone del Grad Etret . Si scende nel vallone, per arrivare a Pont (1960 mt.) dove è posto l’arrivo. Dettaglio dislivelli: 1ª salita + 900m, 1ª discesa – 350m, 2 salita +700m, 2 discesa -400m, 3ª salita + 300m, 3ª discesa – 1050m. Dislivello totale in salita: + 1900 metri circa, dislivello totale in discesa: – 1800 metri circa.

CATEGORIA GIOVANI

Partenza dalla località Pont (1960 metri) si percorre il vallone del Grand Etret, si supera l’alpeggio del Grand Etret (2200 metri) fino alla quota di 2350 metri, 1° cambio d’assetto (tratto da percorrere a piedi) si risale per circa 100 metri di dislivello a quota 2450 metri, 2° cambio d’assetto (salita con pelli) arrivati a quota 2700 metri, 3° cambio d’assetto (inizio discesa) si scende sotto i Denti di Broglio per arrivare nella parte alta del vallone del Grad Etret . Si scende nel vallone, per arrivare a Pont (1960 metri) dove è posto l’arrivo.

 

Per eventuali informazioni di natura tecnica rivolgersi a:

G.A. MARTIN Ilvo tel:++39 347.8773097

Il comitato organizzatore aprirà le preiscrizioni alla gara dal 20 marzo, attraverso il sito della manifestazione www.tourdugrandparadis.it

 

Giancarlo Costa

Ufficio Stampa outdoorpassion.info – info@outdoorpassion.it – tel. +39 347 4931432

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

back to top